Vitamine: Cosa sono e cosa fanno?

Le vitamine sono composti organici necessari in piccole quantità per sostenere la vita. Maggior parte delle vitamine deve venire dal cibo. Questo è perché il corpo umano o non produce abbastanza di loro, o non produce alcuna affatto.

Ogni organismo ha requisiti differenti della vitamina. Ad esempio, gli esseri umani hanno bisogno di consumare vitamina C o acido ascorbico, ma i cani non lo fanno. I cani possono produrre, o sintetizzare, abbastanza vitamina C per le proprie esigenze, ma gli umani non possono.

Persone hanno bisogno di ottenere la maggior parte di loro vitamina D dall’esposizione alla luce solare, perché non è disponibile in quantità sufficienti negli alimenti. Tuttavia, il corpo umano in grado di sintetizzare quando esposto alla luce solare.

Diverse vitamine hanno ruoli diversi, e sono necessari in quantità diverse. Questo articolo spiega che cosa sono le vitamine, che cosa fanno e quali alimenti forniscono ogni tipo. Segui i link per ulteriori informazioni su ogni tipo di vitamina.

Vitamine

Fast facts su vitamine

Qui ci sono alcuni punti chiave sulle vitamine. Ulteriori dettagli e informazioni di supporto è nell’articolo principale.

  • Ci sono 13 vitamine conosciute.
  • Vitamine sono idrosolubili o liposolubili.
  • Vitamine liposolubili sono più facili per il corpo ad immagazzinare più solubile in acqua.
  • Vitamine contengono sempre carbonio, quindi essi sono descritti come “biologici”.
  • Il cibo è la migliore fonte di vitamine, ma alcune persone può essere consigliato da un medico di usare integratori.

Che cosa sono le vitamine?

Frutta e verdura sono buone fonti di una gamma di vitamine.

Una vitamina è uno di un gruppo di sostanze organiche che è presente in quantità minute in alimenti naturali. Le vitamine sono essenziali per il normale metabolismo. Se non prendiamo abbastanza di qualsiasi tipo di vitamina, certe condizioni mediche possono risultare.

Una vitamina è entrambe:

  • un composto organico, il che significa che contiene
  • un nutriente essenziale che il corpo non può produrre abbastanza e che ha bisogno di ottenere da cibo

Vitamine liposolubili

Le vitamine liposolubili sono immagazzinate nei tessuti grassi del corpo e del fegato. Le vitamine A, D, e e K sono liposolubili. Questi sono più facili da immagazzinare rispetto alle vitamine idrosolubili, e possono rimanere nel corpo come riserve per giorni, e a volte mesi.

Le vitamine liposolubili vengono assorbite attraverso il tratto intestinale con l’aiuto di grassi, o lipidi.

Vitamine idrosolubili

Le vitamine idrosolubili non rimangono nel corpo per molto tempo. Il corpo non può conservarli, e vengono presto escreti nelle urine. A causa di questo, le vitamine idrosolubili devono essere sostituite più spesso di quelle liposolubili.

La vitamina C e tutte le vitamine del B sono solubili in acqua.

Tipi

Ecco i diversi tipi di vitamine.

Vitamina A

Nomi chimici: retinolo, retinico, e quattro carotenoidi, compreso il beta carotene.

  • È liposolubile.
  • La carenza può causare cecità notturna e cheratomalacia, un disturbo oculare che provoca una cornea secca.
  • Le buone fonti includono: fegato, olio di fegato di merluzzo, carote, broccoli, patate dolci, burro, cavolo, spinaci, zucca, verdi del cavolo riccio, alcuni formaggi, uovo, albicocca, melone e latte (per maggiori informazioni clicca qui)

Vitamina B

Nome chimico: tiamina.

  • È solubile in acqua.
  • Carenza può causare beriberi e sindrome di Wernicke-Korsakoff.
  • Le buone fonti includono: lievito, maiale, cereali, semi di girasole, riso, segale integrali, asparagi, kale, cavolfiore, patate, arance, fegato e uova.

Vitamina C

Nome chimico: acido ascorbico

  • È solubile in acqua.
  • Carenza può causare anemia megaloblastica.
  • Le buone fonti includono: frutta e verdura. La prugna di Kakadu e il frutto di camu camu hanno il più alto contenuto di vitamina C di tutti gli alimenti. Fegato ha anche alti livelli. La cottura distrugge la vitamina c.

Vitamina D

Denominazione chimica: ergocalciferolo, colecalciferolo.

  • È solubile nel grasso.
  • Carenza può provocare rachitismo e l’osteomalacia o rammollimento delle ossa.
  • Buone fonti: causa esposizione a ultravioletti B (UVB) attraverso la luce solare o altre fonti di vitamina D per essere prodotta nella pelle. Anche nei pesci grassi, uova, fegato di manzo e funghi.

Vitamina E

Denominazione chimica: tocoferoli, tocotrienoli

  • È solubile nel grasso.
  • La carenza è rara, ma può causare anemia emolitica nei neonati. Si tratta di una condizione dove le cellule del sangue sono distrutto e rimosso dal sangue troppo presto.
  • Le buone fonti includono: Kiwi frutta, mandorle, avocado, uova, latte, noci, verdure a foglia verde, oli vegetali non riscaldati, germe di grano e cereali integrali.

Vitamina K

Nomi chimici: phylloquinone, menachinoni

  • È liposolubile.
  • La carenza può causare una diatesi emorragica, una suscettibilità insolita al sanguinamento.
  • Buone fonti includono: verdure a foglia verde, avocado, kiwi frutta. Il prezzemolo contiene molta vitamina K.

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *