Vitamine: Cosa sono e cosa fanno?

Le vitamine sono composti organici necessari in piccole quantità per sostenere la vita. Maggior parte delle vitamine deve venire dal cibo. Questo è perché il corpo umano o non produce abbastanza di loro, o non produce alcuna affatto.

Ogni organismo ha requisiti differenti della vitamina. Ad esempio, gli esseri umani hanno bisogno di consumare vitamina C o acido ascorbico, ma i cani non lo fanno. I cani possono produrre, o sintetizzare, abbastanza vitamina C per le proprie esigenze, ma gli umani non possono.

Persone hanno bisogno di ottenere la maggior parte di loro vitamina D dall’esposizione alla luce solare, perché non è disponibile in quantità sufficienti negli alimenti. Tuttavia, il corpo umano in grado di sintetizzare quando esposto alla luce solare.

Diverse vitamine hanno ruoli diversi, e sono necessari in quantità diverse. Questo articolo spiega che cosa sono le vitamine, che cosa fanno e quali alimenti forniscono ogni tipo. Segui i link per ulteriori informazioni su ogni tipo di vitamina.

Vitamine

Fast facts su vitamine

Qui ci sono alcuni punti chiave sulle vitamine. Ulteriori dettagli e informazioni di supporto è nell’articolo principale.

  • Ci sono 13 vitamine conosciute.
  • Vitamine sono idrosolubili o liposolubili.
  • Vitamine liposolubili sono più facili per il corpo ad immagazzinare più solubile in acqua.
  • Vitamine contengono sempre carbonio, quindi essi sono descritti come “biologici”.
  • Il cibo è la migliore fonte di vitamine, ma alcune persone può essere consigliato da un medico di usare integratori.

Che cosa sono le vitamine?

Frutta e verdura sono buone fonti di una gamma di vitamine.

Una vitamina è uno di un gruppo di sostanze organiche che è presente in quantità minute in alimenti naturali. Le vitamine sono essenziali per il normale metabolismo. Se non prendiamo abbastanza di qualsiasi tipo di vitamina, certe condizioni mediche possono risultare.

Una vitamina è entrambe:

  • un composto organico, il che significa che contiene
  • un nutriente essenziale che il corpo non può produrre abbastanza e che ha bisogno di ottenere da cibo

Vitamine liposolubili

Le vitamine liposolubili sono immagazzinate nei tessuti grassi del corpo e del fegato. Le vitamine A, D, e e K sono liposolubili. Questi sono più facili da immagazzinare rispetto alle vitamine idrosolubili, e possono rimanere nel corpo come riserve per giorni, e a volte mesi.

Le vitamine liposolubili vengono assorbite attraverso il tratto intestinale con l’aiuto di grassi, o lipidi.

Vitamine idrosolubili

Le vitamine idrosolubili non rimangono nel corpo per molto tempo. Il corpo non può conservarli, e vengono presto escreti nelle urine. A causa di questo, le vitamine idrosolubili devono essere sostituite più spesso di quelle liposolubili.

La vitamina C e tutte le vitamine del B sono solubili in acqua.

Tipi

Ecco i diversi tipi di vitamine.

Vitamina A

Nomi chimici: retinolo, retinico, e quattro carotenoidi, compreso il beta carotene.

  • È liposolubile.
  • La carenza può causare cecità notturna e cheratomalacia, un disturbo oculare che provoca una cornea secca.
  • Le buone fonti includono: fegato, olio di fegato di merluzzo, carote, broccoli, patate dolci, burro, cavolo, spinaci, zucca, verdi del cavolo riccio, alcuni formaggi, uovo, albicocca, melone e latte (per maggiori informazioni clicca qui)

Vitamina B

Nome chimico: tiamina.

  • È solubile in acqua.
  • Carenza può causare beriberi e sindrome di Wernicke-Korsakoff.
  • Le buone fonti includono: lievito, maiale, cereali, semi di girasole, riso, segale integrali, asparagi, kale, cavolfiore, patate, arance, fegato e uova.

Vitamina C

Nome chimico: acido ascorbico

  • È solubile in acqua.
  • Carenza può causare anemia megaloblastica.
  • Le buone fonti includono: frutta e verdura. La prugna di Kakadu e il frutto di camu camu hanno il più alto contenuto di vitamina C di tutti gli alimenti. Fegato ha anche alti livelli. La cottura distrugge la vitamina c.

Vitamina D

Denominazione chimica: ergocalciferolo, colecalciferolo.

  • È solubile nel grasso.
  • Carenza può provocare rachitismo e l’osteomalacia o rammollimento delle ossa.
  • Buone fonti: causa esposizione a ultravioletti B (UVB) attraverso la luce solare o altre fonti di vitamina D per essere prodotta nella pelle. Anche nei pesci grassi, uova, fegato di manzo e funghi.

Vitamina E

Denominazione chimica: tocoferoli, tocotrienoli

  • È solubile nel grasso.
  • La carenza è rara, ma può causare anemia emolitica nei neonati. Si tratta di una condizione dove le cellule del sangue sono distrutto e rimosso dal sangue troppo presto.
  • Le buone fonti includono: Kiwi frutta, mandorle, avocado, uova, latte, noci, verdure a foglia verde, oli vegetali non riscaldati, germe di grano e cereali integrali.

Vitamina K

Nomi chimici: phylloquinone, menachinoni

  • È liposolubile.
  • La carenza può causare una diatesi emorragica, una suscettibilità insolita al sanguinamento.
  • Buone fonti includono: verdure a foglia verde, avocado, kiwi frutta. Il prezzemolo contiene molta vitamina K.

Quali sono i benefici per la salute della vitamina D?

La vitamina DLa vitamina D, conosciuta anche come la vitamina del sole, è prodotta dall’organismo come risposta all’esposizione al sole; può anche essere consumato in alimenti o integratori.

Avere abbastanza vitamina D è importante per una serie di motivi, tra cui il mantenimento di ossa e denti sani; può anche proteggere da una serie di condizioni come il cancro, il diabete di tipo 1 e la sclerosi multipla.

La vitamina D ha molteplici ruoli nel corpo, contribuendo a:

  • Mantenere la salute delle ossa e dei denti.
  • Sostenere la salute del sistema immunitario, del cervello e del sistema nervoso.
  • Regolano i livelli di insulina e aiutano la gestione del diabete.
  • Sostenere la funzione polmonare e la salute cardiovascolare.
  • Influenzare l’espressione dei geni coinvolti nello sviluppo del cancro.

Che cos’è la vitamina D?

La vitamina D in realtà non è una vitamina.

Nonostante il nome, la vitamina D è considerata un pro-ormone e non in realtà una vitamina.

Le vitamine sono nutrienti che non possono essere creati dal corpo e quindi devono essere presi attraverso la nostra dieta.

Tuttavia, la vitamina D può essere sintetizzata dal nostro corpo quando la luce del sole colpisce la nostra pelle.

Si stima che l’esposizione al sole sensibile sulla pelle nuda per 5-10 minuti 2-3 volte a settimana permette alla maggior parte delle persone di produrre sufficiente vitamina D, ma la vitamina D si rompe abbastanza rapidamente, il che significa che i negozi possono correre Bassi, soprattutto in inverno.

Studi recenti hanno suggerito che una percentuale sostanziale della popolazione globale è carente di vitamina D.

Questa sezione esamina i potenziali benefici per la salute della vitamina D, dall’assistere la buona salute delle ossa alla possibile prevenzione del cancro.

Vitamina D per ossa sane

La vitamina D è vitale per la salute ossea. La vitamina D svolge un ruolo sostanziale nella regolazione del calcio e nel mantenimento dei livelli di fosforo nel sangue, due fattori estremamente importanti per il mantenimento di ossa sane.

Abbiamo bisogno di vitamina D per assorbire il calcio nell’intestino e per recuperare il calcio che altrimenti verrebbe escreto attraverso i reni.

La carenza di vitamina D nei bambini può causare rachitismo, una malattia caratterizzata da un aspetto gravemente inchino a causa dell’ammorbidimento delle ossa.

Negli adulti, la carenza di vitamina D si manifesta come osteomalacia (ammorbidimento delle ossa) o osteoporosi. Osteomalacia provoca scarsa densità ossea e debolezza muscolare. L’osteoporosi è la malattia ossea più comune tra le donne in post-menopausa e gli uomini più anziani.

Riduzione del rischio di influenza

I bambini dati 1.200 unità internazionali di vitamina D al giorno per 4 mesi durante l’inverno hanno ridotto il rischio di infezione da influenza A di oltre il 40%.

Riduzione del rischio di diabete

Diversi studi osservazionali hanno mostrato una relazione inversa tra le concentrazioni ematiche di vitamina D nel corpo e il rischio di diabete di tipo 2. Nelle persone con diabete di tipo 2, livelli di vitamina D insufficienti possono influire negativamente sulla secrezione di insulina e sulla tolleranza al glucosio. In uno studio particolare, i neonati che hanno ricevuto 2.000 unità internazionali al giorno di vitamina D hanno avuto un rischio 88 per cento inferiore di sviluppare il diabete di tipo 1 entro l’età di 32.

Neonati sani

I bambini con una pressione sanguigna normale che hanno ricevuto 2.000 unità internazionali (UI) al giorno avevano una rigidità della parete arteriosa significativamente inferiore dopo 16 settimane rispetto ai bambini che hanno ricevuto solo 400 UI al giorno.

Lo stato di bassa vitamina D è stato anche associato a un maggiore rischio e gravità delle malattie atopiche infantili e delle malattie allergiche, tra cui l’asma, la dermatite atopica e l’eczema. La vitamina D può migliorare gli effetti antinfiammatori dei glucocorticoidi, rendendolo potenzialmente utile come terapia di supporto per le persone con asma resistente agli steroidi.

Gravidanza sana

Le donne incinte che sono carenti di vitamina D sembrano essere a maggior rischio di sviluppare preeclampsia e necessitano di una sezione taglio cesareo. Scarso stato di vitamina D è associato con diabete mellito gestazionale e vaginosi batterica in donne in gravidanza. È anche importante notare che alti livelli di vitamina D durante la gravidanza sono stati associati con un aumento del rischio di allergia alimentare nel bambino durante i primi 2 anni di vita.

Prevenzione del cancro

La vitamina D è estremamente importante per la regolazione della crescita cellulare e per la comunicazione tra cellule. Alcuni studi hanno suggerito che il calcitriolo (la forma ormonalmente attiva della vitamina D) può ridurre la progressione del cancro rallentando la crescita e lo sviluppo di nuovi vasi sanguigni nel tessuto canceroso, aumentando la morte delle cellule tumorali e riducendo la proliferazione cellulare e Metastasi. La vitamina D influenza più di 200 geni umani, che potrebbero essere alterati quando non abbiamo abbastanza vitamina D.

La carenza di vitamina D è stata anche associata ad un aumento del rischio di malattie cardiovascolari, ipertensione, sclerosi multipla, autismo, morbo di Alzheimer, artrite reumatoide, gravità dell’asma e influenza suina, tuttavia sono necessari studi più affidabili prima che queste associazioni possano essere dimostrate.

  1. Molti di questi benefici si verificano attraverso l’effetto positivo della vitamina D sul sistema immunitario
  2. Assunzione raccomandata di vitamina D
  3. La quantità di vitamina D di cui hai bisogno dipende dalla tua età.
  4. L’assunzione di vitamina D può essere misurata in due modi: in microgrammi (mcg) e unità internazionali (UI).
  5. Un microgrammo di vitamina D è pari a 40 UI di vitamina D.

Le assunzioni raccomandate di vitamina D per tutta la vita sono state aggiornate dagli U.S. Institutes of Medicine (IOM) in 2010 e sono attualmente impostate su:

  • Neonati 0-12 mesi-400 UI (10 mcg).
  • Bambini 1-18 anni-600 UI (15 mcg).
  • Adulti all’età 70-600 UI (15 mcg).
  • Adulti oltre 70-800 UI (20 mcg).
  • Donne incinte o in allattamento-600 UI (15 mcg).

Carenza di vitamina D

Anche se il corpo può creare vitamina D, ci sono molte ragioni di carenza può verificarsi. Per esempio, il colore della pelle più scura e l’uso di protezione solare riducono la capacità del corpo di assorbire la radiazione ultravioletta B (UVB) raggi dal sole necessario per produrre vitamina D.

Una crema solare con fattore di protezione solare (SPF) 30 può ridurre la capacità del corpo di sintetizzare la vitamina per 95 per cento. Per iniziare la produzione di vitamina D, la pelle deve essere esposta direttamente alla luce solare, non coperta da indumenti.

Carenza di vitamina D

Le persone che vivono in latitudini settentrionali o aree di alto inquinamento, lavorano di notte e soggiornano a casa durante il giorno, o sono a domicilio dovrebbero mirare a consumare vitamina D extra da fonti di cibo, quando possibile. I neonati che sono esclusivamente allattati al seno hanno bisogno di un integratore di vitamina D, soprattutto se sono di pelle scura o hanno un’esposizione minima al sole. L’American Academy of Pediatrics raccomanda che tutti i neonati allattati al seno ricevano 400 UI al giorno di un integratore orale di vitamina D; sono disponibili gocce fatte apposta per neonati.

Anche se i supplementi di vitamina D possono essere presi, è meglio ottenere qualsiasi vitamina o minerale attraverso fonti naturali, ove possibile.

Symptoms of vitamin D deficiency

Symptoms of vitamin D deficiency may include:

  • Getting sick or infected more often.
  • Fatigue.
  • Painful bones and back.
  • Depressed mood.
  • Impaired wound healing.
  • Hair loss.
  • Muscle pain.

If Vitamin D deficiency continues for long periods of time it can result in:

  • obesity
  • diabetes
  • hypertension
  • depression
  • fibromyalgia
  • chronic fatigue syndrome
  • osteoporosis
  • neurodegenerative diseases, such as Alzheimer’s disease

Vitamin D deficiency may also contribute to the development of certain cancers, especially breast, prostate, and colon cancers. We explain this in a little more detail later.

Vitamin D food sources

Sunlight is the most common and efficient source of vitamin D. The richest food sources of vitamin D are fish oil and fatty fish. Here is a list of foods with good levels of vitamin D:

  • cod liver oil, 1 tablespoon: 1,360 IU
  • herring, fresh, raw, 4 ounces: 1,056 IU
  • swordfish, cooked, 4 ounces: 941 IU
  • raw maitake mushrooms, 1 cup: 786 IU
  • salmon, sockeye, cooked, 4 ounces: 596 IU
  • sardines, canned, 4 ounces: 336 IU
  • fortified skim milk, 1 cup: 120 IU
  • tuna, canned in water, drained, 3 ounces: 68 IU
  • egg, chicken, whole large: 44 IU

Potential health risks of consuming vitamin D

The Upper Level limit recommended for vitamin D is 4,000 IU per day. However, the National Institutes of Health (NIH) has suggested that vitamin D toxicity is unlikely at daily intakes below 10,000 IU per day.

Excessive consumption of vitamin D (hypervitaminosis D) can lead to over calcification of bones and hardening of blood vessels, kidney, lungs, and heart. The most common symptoms of hypervitaminosis D are headache and nausea but can also include loss of appetite, dry mouth, a metallic taste, vomiting, constipation, and diarrhea.

It is best to get your required Vitamin D from natural sources. When choosing supplements, choose your brand carefully as the FDA does not monitor safety or purity of supplements. If you want to buy Vitamin D supplements, then there is an excellent selection on online with thousands of customer reviews.

It is the total diet or overall eating pattern that is most important in disease prevention and achieving good health. It is better to eat a diet with a variety than to concentrate on one individual nutrient as the key to good health.

Bevande dolci e cardiopatie

Bevande dolci e cardiopatieLe bevande zuccherate possono essere un fattore di malattia cardiovascolare. La ricerca recente scopre un’associazione tra le bevande zuccherate e un aumentato rischio di morte per malattia cardiovascolare.

I risultati hanno mostrato che quando le persone consumavano più bevande zuccherate, il loro rischio di morte si alzò di conseguenza.

Per comprendere questa associazione, i ricercatori hanno esaminato i dati di 37.716 uomini nello studio di follow-up degli operatori sanitari e 80.647 donne nello studio sulla salute degli infermieri.

Dopo aver controllato per altri fattori dietetici, attività fisica, e BMI, il team ha stabilito che queste bevande zuccherate erano associate a tassi di mortalità più elevati da malattie cardiovascolari (CVD), così come tassi di cancro più elevati.

Hanno anche esaminato la connessione tra le bevande dolcificate artificialmente e la morte.

I ricercatori hanno scoperto che la sostituzione di una bevanda zuccherata con una bevanda zuccherato artificialmente abbassò il rischio di morte in qualche modo; Tuttavia, bere quattro o più bevande dolcificate artificialmente è stata associata ad un rischio più elevato di morte tra le donne.

La prevalenza di CVD

Negli Stati Uniti, la CVD, quando è elencata come la causa di morte, rappresenta circa 1 ogni 3 decessi. CVD è responsabile di più decessi ogni anno di tutti i tipi di cancro e malattia cronica delle vie respiratorie combinate, ed è la principale causa di morte in tutto il mondo.

Un certo numero di fattori di rischio sono associati con CVD. Fumare il tabacco è uno dei maggiori fattori di rischio per la malattia, così come la mancanza di attività fisica e la scarsa nutrizione.

Uno stile di vita sano è un fattore che le persone possono controllare direttamente quando si tratta di CVD, e l’AHA hanno diversi suggerimenti su come migliorare la salute generale e ridurre l’insorgenza della malattia.

L’AHA raccomanda che gli adulti si concentrino su come ottenere almeno 150 minuti di attività fisica moderata ogni settimana. È anche importante evitare il tabacco in qualsiasi forma, tra cui vaping, sigarette, e prodotti di nicotina.

La nutrizione è un altro componente chiave della salute cardiovascolare. L’AHA suggerisce di consumare un sacco di prodotti, cereali interi ricchi di fibre, pollame e pesce. Per altre carni, cercare tagli magri e prepararli senza grassi aggiunti o in eccesso di sodio. Evitare gli alimenti ad alto contenuto di grassi saturi, e aggiungere cibi che sono ricchi di grassi  “buoni “, come il salmone e avocado.

Un altro obiettivo vitale, nutrizione-saggio, è evitare zuccheri aggiunti. Questo non solo include bevande zuccherate ma anche cibi, come lo zucchero aggiunto può davvero aggiungere nel corso di una giornata e portare a effetti indesiderati.

Conseguenze indesiderate

Può essere difficile, dicono i ricercatori, per rinunciare a una lunga abitudine di godere di bevande zuccherate.

Sostituire una bevanda dolcificata artificialmente per un carico di zucchero può essere una buona idea, ma per coloro che consumano quattro o più al giorno, potrebbe non essere sicuro come la maggior parte delle persone credono.

L’acqua può non solo prendere il posto di bevande che trasportano rischi per la salute, è fondamentale per una buona salute, in quanto aiuta a regolare la temperatura, mantiene le articolazioni in buona forma, e aiuta a liberare il corpo di rifiuti.

L’acqua potabile può anche ridurre l’apporto calorico complessivo di una persona e risparmiare denaro. Alcune persone godono di acqua infuso di frutta, che contiene un po’ di sapore senza tutto lo zucchero in eccesso.

“Questi risultati sono coerenti con gli effetti avversi noti dell’assunzione di zuccheri elevati sui fattori di rischio metabolico e la forte evidenza che bere bevande zuccherate aumenta il rischio di diabete di tipo 2, un fattore di rischio importante per la morte prematura, ” spiega il dottor Walter Willett, che ha co-scritto lo studio.

Egli continua,  “i risultati forniscono anche ulteriore sostegno per le politiche per limitare la commercializzazione di bevande zuccherata a bambini e adolescenti e per l’attuazione di soda tasse perché il prezzo corrente di bevande zuccherata non include i costi elevati di trattamento del conseguenze negative.  “

Mangia la tua strada per la pelle favolosa

Mangia la tua strada per la pelle favolosaSe vuoi la pelle incandescente, il vecchio adagio ‘ sei quello che mangi ‘ non è mai stato più vero. I nostri consigli nutrizionista ti aiuteranno a nutrire la tua pelle dall’interno.

Ognuno ha una crema per il viso o un trattamento preferito, ma la pelle bella inizia con nutrimento dall’interno. Le cellule più vecchie sono costantemente capannone e sostituiti da quelli più giovani e un rifornimento costante di nutrienti chiave è essenziale per sostenere questa rapida crescita. Mangia il giusto equilibrio di cibi e ti nutrire la pelle i nutrienti vitali di cui ha bisogno per aiutare a rimanere morbida, elastica e senza macchia.

Detto questo, per quanto possiamo cercare di resistere, la nostra pelle invecchi naturalmente. Rughe e macchie di età sono il risultato inevitabile del tempo, ma l’invecchiamento della pelle può essere accelerato da sovraesposizione al sole e lettini abbronzanti, saponi forti, sostanze chimiche e scarsa nutrizione. Con questo in mente, un approccio olistico è migliore. Trattare la pelle gentilmente e ottimizzare la vostra nutrizione mangiando antiossidanti-ricchi di frutta e verdura, grassi sani da pesce oleoso e noci, e una dieta varia ed equilibrata. Questo dovrebbe dare livelli ottimali dei nutrienti che sono cruciali per la pelle radiante, tra cui beta carotene, vitamine C ed e, zinco e selenio.

Frutta e verdura contengono potenti antiossidanti che aiutano a proteggere la pelle dal danno cellulare causato dai radicali liberi. I radicali liberi, il fumo, l’inquinamento e la luce solare e possono causare rughe e macchie di età. Mangia un arcobaleno di frutta e verdura colorata e punta per almeno cinque porzioni al giorno. Betacarotene, trovato in carote, patate dolci e zucca, e luteina, trovato in Kale, papaya e spinaci sono potenti antiossidanti, importanti per lo sviluppo di cellule della pelle normale e tono sano della pelle.

Mangia abbastanza vitamina C

La vitamina C è anche un super antiossidante. È necessario per sostenere il sistema immunitario, promuovere la pelle radiosa e aiutare gli inestetismi guarire correttamente. Le migliori fonti sono ribes nero, mirtilli, broccoli, guava, kiwi frutta, arance, papaya, fragole e patate dolci. La vitamina C è necessaria per produrre collagene che rafforza i capillari che forniscono la pelle.

Ripetutamente perdere e recuperare il peso può prendere il suo pedaggio sulla pelle, causando cedimenti, rughe e smagliature. Le diete crash sono spesso a corto di vitamine e minerali essenziali troppo. Per lunghi periodi di tempo questo tipo di dieta rifletterà sulla pelle. È sempre meglio mangiare una dieta sana ed equilibrata. Se stai pensando di provare un piano di perdita di peso, assicurati di avere tutti i fatti prima-esplorare le nostre guide esperte alle diete popolari e leggere le sei cose che dovresti considerare prima di iniziare una dieta.

Iscriviti per i nostri piani di dieta sana e gratuita, tutti che sono nutrizionalmente equilibrato e progettato per kickstart un modo più sano di mangiare.

Scorta di selenio

Il selenio è un potente antiossidante. Funziona insieme ad altri antiossidanti come le vitamine e e C ed è essenziale per sostenere il sistema immunitario. Gli studi suggeriscono che una dieta ricca di selenio può aiutare a proteggere contro il cancro della pelle, danni al sole e macchie di età. Un modo per aumentare la vostra assunzione è quello di mangiare noci del Brasile. Solo quattro dadi forniranno la quantità giornaliera raccomandata (RDA). Mescolare noci del Brasile con altri semi ricchi di vitamina E come uno spuntino o insalata cospargere. Altre buone fonti sono pesce, crostacei, uova, wheatgerm, pomodori e broccoli.

Bevi da sei a otto bicchieri d’acqua al giorno

La pelle ha bisogno di umidità per rimanere flessibile. Anche lieve disidratazione causerà la pelle a guardare asciutto, stanco e leggermente grigio. Bevi da sei a otto bicchieri d’acqua al giorno: tutti i fluidi contano per la tua indennità giornaliera, ma l’acqua è la migliore. Se lavori in un ufficio, tieni una grande bottiglia d’acqua sulla scrivania per ricordarti di bere. Tisane, tè senza caffeina sono buoni. Non dimenticate che alcuni frutti e verdure, come anguria, zucchine e cetriolo, contribuiscono anche fluidi-il beneficio aggiunto è che i minerali che contengono aumenterà il tasso si idratare il corpo e la pelle. Cercate di evitare il fumo e il consumo eccessivo di alcol come entrambi possono invecare la pelle.

Come può la dieta influenzare l’acne?

L’acne è causata da infiammazione e infezione delle ghiandole sebacee della pelle. Ghiandole sebacee sono stimolate dagli ormoni (in particolare gli androgeni). Per evitare l’acne, tagliare i grassi saturi e idrogenati in margarine e alimenti trasformati. Anche ridurre il cibo spazzatura come pure alimenti ricchi di zuccheri, come torte e biscotti. Mangiare più verdure crude, cereali integrali, frutta fresca e pesce. Se si tenta di includere alimenti ricchi di selenio, come noci del Brasile, anacardi, tonno fresco, semi di girasole, noci e pane integrale.

Come la dieta può influenzare psoriasi?

Psoriasi appare come macchie rosse di pelle con squame argentee, più comunemente su gomiti e ginocchia. Le patch sono causate dalla rapida crescita e proliferazione delle cellule negli strati della pelle esterna. Le patch possono essere pruriginose e doloranti e nei casi più gravi, la pelle può crack e sanguinare. Alcune persone trovano epidemie si verificano quando si sentono fatiscente. Solarizzazione, alcool, fumo, obesità e lo stress sono anche implicati e ci possono essere cibi trigger che si dovrà identificare utilizzando una dieta di esclusione, però sempre verificare con il medico di famiglia prima di tagliare fuori gruppi di alimenti. Acidi grassi essenziali (EFAs) da olio di pesce o Dado pressato a freddo e oli di semi sono importanti da includere nella dieta. Dovrebbe anche essere povera di grassi saturi e includono erbe antinfiammatorie come curcuma, peperoncino, zenzero, cumino, finocchio, rosmarino e aglio.

Come la dieta può influenzare eczema?

Eczema è una condizione della pelle che di solito inizia come arrossamento irregolare, spesso sulle mani ma possa apparire ovunque sulla pelle. Anche se ci sono molti inneschi, uno dei più comuni è la sensibilità alimentare. Gli alimenti che causano problemi più comuni sono latte, uova, pesce, formaggio, noci e additivi alimentari. Grassi Omega-3, zinco e vitamina E può contribuire a ridurre i sintomi.

Magnum, p.i. – Il Sito italiano

CI SCUSIAMO DI EVENTUALI DISAGI DOVUTI A LAVORI IN CORSO

[entra]

Sito sviluppato per Internet Explorer 4 e superiori. Testato su Mozzilla Firefox. Risoluzione 1024×768. Se il tuo browser non supporta i frame clicca qui

This site is not an official page of Universal Studios Inc. All Images used on this site are parts of a private Collection of the creator and are © Universal Studios Inc.

Magnum,P.I. e tutti i suoi personaggi sono proprietà della Universal Studios inc. e di Donald P. Bellisario.Tutti i diritti sono a loro riservati. Questo sito non trae vantaggi economici da alcun articolo, immagine o commento pubblicato relativo a Magnum,P.I.